Centro di riproduzione / Blog / Miracolo di Capodanno alla clinica ISIDA: gravidanza nonostante la diagnosi

Miracolo di Capodanno alla clinica ISIDA: gravidanza nonostante la diagnosi

Alla vigilia delle vacanze di Capodanno, crediamo più che mai nei miracoli e speriamo nell’adempimento di tutti i nostri desideri. In un momento come questo, abbiamo tutti bisogno di storie felici e stimolanti che ci diano speranza per il meglio. Una di queste storie riguarda Daria R. e suo marito, che grazie alla clinica ISIDA hanno ricevuto il loro più grande regalo di Capodanno: la possibilità di diventare genitori.

Nel 2016 la clinica ISIDA ha avviato un progetto sociale: qualsiasi coppia sposata che avesse difficoltà a concepire un figlio avrebbe potuto compilare un modulo sul sito e avere la possibilità di usufruire di un programma gratuito di trattamento dell’infertilità. Chi avrà esattamente questa possibilità è stato deciso dal consiglio medico.

Uno dei proprietari del “biglietto fortunato” Dasha R., avendo ricevuto la notizia che i medici della clinica ISIDA sono pronti ad aiutare lei e suo marito a diventare genitori, semplicemente non poteva credere alla sua fortuna. Dopotutto, prima della visita alla clinica ISIDA, a suo marito è stata diagnosticata l’azoospermia, cioè la completa assenza di spermatozoi nell’eiaculato. Ciò significava che potevano diventare genitori solo utilizzando lo sperma di un donatore.

“Se i coniugi R. non fossero venuti a conoscenza del nostro progetto sociale e non vi avessero preso parte, molto probabilmente si sarebbero sottoposti alla fecondazione in vitro con seme di donatore, – dice l’ostetrico-ginecologo Ksenia Khazhilenko. – Dopo che la clinica ISIDA ha preso una decisione a favore di questa coppia, Dasha e suo marito sono stati sottoposti a ulteriori esami, che hanno dimostrato che l’uomo aveva una diagnosi diversa: eiaculazione retrograda. Questa è una condizione in cui gli spermatozoi vengono rilasciati nel tratto urinario durante l’eiaculazione. Il caso è grave, ma non disperato, contrariamente alla diagnosi iniziale. Se ci sono ancora spermatozoi, allora esiste la possibilità del loro utilizzo per la fecondazione dell’ovulo: questa è stata la nostra conclusione. Successivamente sono iniziati i lavori per preparare i coniugi alla fecondazione in vitro. Cioè, gli embriologi iniziarono a ottenere spermatozoi adatti alla fecondazione dall’urina e Dasha iniziò a prepararsi per la fecondazione in vitro”.

“Abbiamo sognato un bambino per cinque interi anni, ma, francamente, stavamo già perdendo la speranza a causa di una diagnosi senza speranza di infertilità da fattore maschile, – ricorda Daria R. – Pertanto, non mi stanco di benedire il momento in cui ho sentito parlare per la prima volta della clinica ISIDA, sono andato sul sito web di questa clinica e ho comunque compilato una domanda di partecipazione. Non posso non condividere la mia opinione sui medici di questa clinica: vengono tutti veramente da Dio. Il mio ringraziamento speciale a Ksenia Georgievna Khazhilenko: non ho mai sentito un atteggiamento così sensibile, attento e compassionevole nei miei confronti da nessun’altra parte, in nessuna clinica. E gli embriologi della clinica hanno creato un vero miracolo: non solo hanno “ottenuto” spermatozoi sani, ma li hanno anche “costretti” a fecondare l’ovulo. Ora sono felice e credo che la mia sensazione di felicità crescerà con la mia pancia e ad un certo punto diventerà assoluta.“.

“Quando abbiamo conosciuto i risultati degli esami con cui Dasha e suo marito sono venuti all’ISIDA, le loro possibilità di gravidanza sono state valutate estremamente basse. Se non fosse stato per gli esami più approfonditi programmati nella nostra clinica, il loro sogno di avere figli sarebbe rimasto un sogno., – la dottoressa Ksenia Khazhilenko continua la sua storia. – Tuttavia, dopo le fasi descritte, questa probabilità è aumentata e al momento del trasferimento dell’embrione era del 40%. La coppia non si è lasciata sfuggire questa occasione e tutto lo staff della clinica ISIDA è molto felice per loro”..

Dasha R. e suo marito hanno seguito un programma di trattamento della fertilità presso la clinica ISIDA. E alla vigilia delle vacanze di Capodanno, è accaduto un vero miracolo, che la coppia tanto sognava: è stato a dicembre dell’anno scorso che Daria ha scoperto di essere incinta. Il bambino è nato sano e salvo nell’agosto 2017.

Questa felice storia è la conferma più vivida che in un periodo di vacanza così luminoso e gentile, qualsiasi tuo sogno può diventare realtà. Lascia un po’ di spazio alla fede nella magia, e poi tutto diventerà sicuramente realtà!

Заказать звонок

Ordinare una chiamata

Richiedi il listino prezzi