/ / LA RIPRODUTTOLOGA KSENIIA KHAZHYLENKO HA PARTECIPATO AL CONGRESSO MONDIALE SULLA PERDITA RICORRENTE DI GRAVIDANZA
 
       
 

LA RIPRODUTTOLOGA KSENIIA KHAZHYLENKO HA PARTECIPATO AL CONGRESSO MONDIALE SULLA PERDITA RICORRENTE DI GRAVIDANZA

LA RIPRODUTTOLOGA KSENIIA KHAZHYLENKO HA PARTECIPATO AL CONGRESSO MONDIALE SULLA PERDITA RICORRENTE DI GRAVIDANZA

Una delle principali priorità nel lavoro di specialisti della clinica ISIDA è il miglioramento e costante sviluppo nel campo del trattamento di tutte le forme di infertilità maschile e femminile. L'obiettivo principale è quello di fornire il più alto livello di servizio e comfort ai nostri pazienti, nonché la assistenza medica professionale, da quello che facciamo tutto il possibile per migliorare le competenze dei nostri medici, laboratoristi, biologi e riproduttologi che frequentano regolarmente gli eventi significativi nel campo della medicina riproduttiva. Attraverso la partecipazione agli eventi ucraini ed internazionali, specialisti della ISIDA acquistano le nuove conoscenze, ampliano gli orizzonti di opportunità in diversi campi della medicina ed hanno l'opportunità di scambiare esperienze con i colleghi stranieri.

Dal 27 al 29 giugno 2018, la Medica Vice Capo del Centro di Trattamento di Sterilità, la Responsabile del Centro per il Trattamento di Aborto Spontaneo, riproduttologa, genetista, ginecologa ed ostetrica della clinica ISIDA, Kseniia Khazhylenko, ha partecipato alla 3° Congresso Mondiale sulla Perdita Ricorrente di Gravidanza (WCRPL 2018) che si è svolta a Madrid. Kseniia Khazhylenko ha ascoltato non solo le opinioni di membri del Congresso sui temi di attualità e soluzioni nel campo del trattamento della perdita ricorrente di gravidanza, ma ha anche presentato il suo relazione sulla "Valutazione del Rischio Individuale di Trombosi nei Pazienti con Perdita Ricorrente di Gravidanza".

E 'difficile sopravvalutare l'importanza di tali eventi per gli specialisti che si occupano del problema di aborto spontaneo, perché senza dubbio sfida più dolorosa per una donna è sempre stata la perdita di un figlio a lungo atteso. Allo stesso tempo, le statistiche moderne mostrano una prognosi infausta: la percentuale di perdita di gravidanza clinicamente confermate è del 15-20%, mentre il numero di diagnosi della perdita ricorrente di gravidanza solo continua a crescere. Quasi il 50% dei casi non ha un'eziologia chiara ei medici di specialità diverse fanno diagnosi, basate sui studi specifici, che a volte si contraddicono a vicenda. Diventa chiaro che per risolvere il problema della perdita ricorrente di gravidanza è necessario applicare un approccio interdisciplinare che tenga conto della gamma completa dello stato di salute delle paziente: da condizioni fisiche alle condizioni emotive.

"Per la terza volta, il Congresso Mondiale sulla Perdita Ricorrente di Gravidanza riunisce i specialisti da un campo molto particolare: nonostante l'alta prevalenza del problema, ci sono solo poche istituzioni specializzate con il approccio multidisciplinare in tutto il mondo, in cui viene eseguito le analisi e trattamento completo di tali pazienti", ha detto Kseniia Khazhylenko. "Pertanto, il programma scientifico del Congresso comprendeva una vasta gamma di direzioni importanti per il trattamento della perdita ricorrente di gravidanza. La strategia di trattamento moderno dei pazienti con aborto spontaneo riunisce i ginecologi e riproduttologi, dal momento che è stato dimostrato che i disturbi della fertilità, come l'aborto spontaneo, l'infertilità e falliti tentativi di fecondazione in vitro, sono correlati. Vale la pena ricordare che proprio questo approccio era dietro l'idea di istituire il Centro per il Trattamento di Aborto Spontaneo nella clinica ISIDA".

La partecipazione alle conferenze e congressi scientifici e pratici, simili a quelli celebrati a Madrid, è una delle priorità principali della clinica ISIDA. I sogni di migliaia di persone, combattendo il problema dell'infertilità o dell'aborto spontaneo, sono realizzati attraverso il lavoro invisibile per i pazienti di trovare ed introdurre nuove tecnologie e tecniche nelle loro pratiche. A ISIDA, questa esperienza ha avuto successo per 26 anni e non intendiamo porvi fine e continuiamo a stare al passo con le innovazioni della medicina moderna.