/ / IL MIRACOLO DI NATALE NELLA CLINICA ISIDA: LA GRAVIDANZA CONTRO LA DIAGNOSI
 
       
 

IL MIRACOLO DI NATALE NELLA CLINICA ISIDA: LA GRAVIDANZA CONTRO LA DIAGNOSI

IL MIRACOLO DI NATALE NELLA CLINICA ISIDA: LA GRAVIDANZA CONTRO LA DIAGNOSI

Mentre anticipiamo le vacanze di Natale, crediamo in miracoli che mai prima e speriamo che tutti i nostri sogni diventino realtà. In questo momento, abbiamo tutti bisogno di storie felici e stimolanti che ci diano la speranza per il meglio. Una storia come questa riguarda Daria R. e suo marito, che hanno ricevuto il loro più grande regalo di Natale grazie alla clinica ISIDA: un'opportunità per diventare genitori.

Nel 2016, la clinica ISIDA avviato un progetto sociale: ogni coppia di sposi che ha difficoltà a concepire un bambino può compilare un modulo sul sito ed hanno l'opportunità di ricevere un programma di trattamento gratuito per l'infertilità. La commissione medica ha preso una decisione su chi avrà questa opportunità.

Uno dei proprietari di "biglietto felice" Daria R., dopo aver ricevuto la notizia che i medici della clinica ISIDA sono pronti ad aiutare lei e suo marito di diventare genitori semplicemente non poteva credere a tanta felicità. In realtà, prima di visitare la clinica ISIDA, il marito è stato diagnosticato con azoospermia, cioè, una completa assenza di spermatozoi nel liquido seminale. Ciò significava che potevano diventare genitori solo attraverso l'uso di sperma di donatore.

"Se questa coppia non ne volle sapere del nostro progetto sociale e non ha partecipato in essa, molto probabilmente avrebbe avuto la fecondazione in vitro con lo sperma del donatore", dice Ksenia Khazhilenko ostetrica e ginecologa. "Dopo la decisione in ISIDA per questa coppia, Daria e suo marito sono stati sottoposti ad ulteriori test che hanno mostrato che l'uomo aveva una diagnosi diversa: eiaculazione retrograda. Questa è la diffusione di spermatozoi nel tratto urinario durante l'eiaculazione. Il caso è difficile, ma non disperata, a differenza della diagnosi iniziale la nostra conclusione è stata la seguente: se c'è  gli spermatozoi, c'è la possibilità che essi siano utilizzati per la fecondazione dell'ovulo. Quindi procediamo a preparare la coppia per la fecondazione in vitro. Cioè, gli embriologi si sono dedicati a ottenere lo sperma appropriato nelle urine per la fecondazione, e Daria ha iniziato a prepararsi per la fecondazione in vitro".

"Abbiamo sognato di un figlio per cinque anni, ma, francamente, a quel tempo già perso la speranza a causa di una diagnosi di infertilità disperata sul fattore maschile", ricorda Daria R. "Di conseguenza, non mi stancherò mai di benedire la quando ho sentito parlare della clinica ISIDA, ho visitato il sito ed ho compilato un modulo di domanda. Non posso fare a meno di condividere la mia opinione su medici in questa clinica: tutti hanno un talento dato da Dio. Desidero esprimere la mia gratitudine alla Khazhilenko Ksenia Georgievna: non ho mai sentito un atteggiamento così sensibile, premuroso, compassionevole con me stesso in qualsiasi clinica, e gli embriologi ha fatto un vero miracolo: non solo hanno ottenuto spermatozoi sani, ma anche "hanno costretti" a fertilizzare il ovulo. Adesso sono felice e penso che il mio sentimento di felicità crescerà insieme al mio ventre e ad un certo punto diventerà sicuramente assoluto".

"Quando guardiamo i risultati dei test che Daria e suo marito avevano quando arrivano a ISIDA, le probabilità di una gravidanza è estremamente bassa. Se non fosse per gli esami più profondi, prescritti nella nostra clinica, il suo sogno di bambino sarebbe un sogno", la medica Ksenia Khazhilenko continua la sua storia. "Tuttavia, dopo le fasi descritte, le sue possibilità sono aumentate ed al momento del trasferimento degli embrioni ha raggiunto il 40%. La coppia non ha perso questa opportunità ed ogni membro della clinica ISIDA è molto felice per loro".

Daria R. e suo marito sono stati sottoposti a un programma presso la clinica ISIDA per il trattamento dell'infertilità. E prima delle vacanze di Natale, è successo un vero miracolo, quello che questa coppia ha sognato: era nel dicembre dello scorso anno quando Daria ha scoperto di essere incinta. Il bambino è nato sano e salvo nell'agosto del 2017.

Questa felice storia è la conferma più vivida del fatto che durante queste vacanze gioiose e piacevoli, qualsiasi sogno possa diventare realtà. Lascia un piccolo spazio nel suo cuore per credere nella magia e questo si avvererà senza dubbio.