/ / "AVENDO PERSO DUE FIGLI, HO SOGNATO UNA NUOVA GRAVIDANZA" — LA STORIA DI OKSANA Z. SULLA PERDITA RICORRENTE DI GRAVIDANZA
 
       
 

"AVENDO PERSO DUE FIGLI, HO SOGNATO UNA NUOVA GRAVIDANZA" — LA STORIA DI OKSANA Z. SULLA PERDITA RICORRENTE DI GRAVIDANZA

"AVENDO PERSO DUE FIGLI, HO SOGNATO UNA NUOVA GRAVIDANZA" — LA STORIA DI OKSANA Z. SULLA PERDITA RICORRENTE DI GRAVIDANZA

Non c'è nulla di peggio per una futura mamma della perdita del suo bambino non ancora nato. Ma la vera tragedia inizia con la diagnosi della perdita ricorrente di gravidanza, una sfida seria e orribile che non tutte le donne possono affrontare...

Non è facile leggere la storia della nostra paziente Oksana Z. Un dolore insopportabile di perdite irrecuperabili è nascosto dietro ogni parola e preghiera. Per le ragioni che per lungo tempo sono rimaste incerte, Oksana ha perso due figli, ma questa dolorosa esperienza non le ha deluso o svanito la sua speranza di nascita di un bambino:

"Il mio primo bambino è morto durante il parto. E' morto non appena cominciarono le contrazioni, però, il giorno prima del parto, ho visitato il mio medico e mi ha detto che né io né il mio bambino avuto problemi di salute. La causa di aborto spontaneo non è stato chiara. Il bambino è nato senza alcuna patologia evidente, l'autopsia non rivela il motivo per cui mio figlio è morto. L'unico fatto oggettivo è stata la mia placenta invecchiata, ma i medici non poteva spiegare l'invecchiamento precoce.

Sette anni dopo sono rimasta incinta di nuovo ed ho dato alla luce una bambina. La mia figlia è nata poco prima della data prevista, c'erano alcuni problemi con la sua salute, ma, in generale, tutto andava bene. Il mio terzo figlio è nato nella 35a settimana di gravidanza e ha combattuto per la sua vita per due mesi. Tuttavia, nonostante tutti gli sforzi dei medici, ha perso la battaglia... E ancora una volta, non c'era una ragione giustificata per la sua morte.

Mi sono reso conto che qualcosa non va nel mio corpo, che dovrebbe essere un motivo per cui i miei figli a morire... Il mio marito, dopo tutto abbiamo passato, non ha nemmeno voglia di sapere di un'altra gravidanza. Ma volevo un secondo figlio, moltissimo! Quindi, preparandomi alla mia prossima gravidanza, mi sono fatta le analisi per tutte le infezioni, i dottori hanno esaminato il mio corpo in tutti i modi possibili. La sua opinione era inequivocabile: io sono sano e posso avere un figlio sano. Poi è iniziata la mia ultima gravidanza. Ho capito che questo era la mia ultima gravidanza, avevo 40 anni e in caso di un'altra tragedia non troverebbe alcuna forza fisica o morale per un altro tentativo.

Ho iniziato elaboratamente a cercare una clinica per supervisionare la mia gravidanza. Non volevo trovare solo un buon dottore, stavo cercando una clinica specializzata con una vasta gamma di servizi ed esperienza nella supervisione di gravidanze complicate. Ecco come ho trovato ISIDA. Proprio qui, per la prima volta, ho sentito del problema con il mio sistema di coagulazione del sangue. Questo problema è apparso solo durante la gravidanza, nella seconda metà, che porta ad un invecchiamento precoce della placenta, ipossia cronica dei miei figli ed ha portato in una tragica fine.

Subito dopo la registrazione, uno specialista con esperienza in questi problemi ha iniziato a supervisionarmi. Ho seguito scrupolosamente tutte le istruzioni del medico per stabilizzare la mia emopoiesi e... ho temuto per la vita del mio figlio.

Il nostro figlio è nato un po' prima del termine, a 38 settimane di gravidanza. Ed immediatamente uno dei migliori neonatologi in Ucraina fu invitato a supervisionarlo. Né io, mio ​​marito né nessuno dei miei parenti hanno dovuto trovare uno specialista e chiedere una consulenza, tutto è stato fatto in ISIDA "automaticamente", invisibile per me. Potrei solo sognare un alto livello di servizio medico. Più specificamente, quando ho cercato la clinica per supervisionar la mia gravidanza, esattamente a causa di questo alto livello di servizio, ho preferito l'ISIDA ad altre cliniche. Ma non penso che includa anche la cura postnatale di nostro figlio.

Il nostro figlio ha ora 7 anni e l'unico problema che affrontiamo sono le conseguenze delle mie paure che ho vissuto durante la mia gravidanza. Il mio figlio è sopravvissuto a questo con me, e ora ci sbarazziamo di questo con l'aiuto di uno psicologo. Per quanto riguarda tutto il resto, è un bambino assolutamente sano, e sono molto grato ai medici della clinica ISIDA per la loro vita".

Siamo incredibilmente felici che il sogno atteso della nostra paziente coraggiosa abbia realizzato: questa è la migliore ricompensa per tutti coloro che hanno contribuito alla nascita di questo piccolo miracolo! Speriamo sinceramente che questa storia stimolante offra fiducia per il meglio a tutte le donne e coppie che lottano ogni giorno per il loro più grande sogno di diventare genitori. Possano tutti i vostri desideri diventare realtà!